Previsioni del tempo e dati meteo per l'isola d'Ischia
Dati Meteo e Previsioni
per l'isola d'Ischia


www.ischiameteo.com

Il sito IschiaMeteo serve a consentire un più ampio accesso all'informazione meteorologica
e al rapporto consapevole con il territorio.


Non basare alcuna importante decisione su questo
o altro servizio meteo da Internet
e contatta le Autorità in presenza di violenti fenomeni atmosferici

Umberto Spurio ha dato vita a IschiaMeteo e ne è il gestore. E' diplomato in informatica e coltiva la passione per il meteo e per la geologia da autodidatta


Situazione e Previsioni   Webcam  Carte e modelli

Il clima di Ischia  Ischia Bella  Alluvioni ad Ischia 

Comportamenti  Testimonianze  Archivio Multimediale 

Mettere in sicurezza  Comunicati   Contattaci


 

* * * EMERGENZA ISCHIA: 48 INTERVENTI PER 154 MILIONI DI EURO CHE IN SOSTANZA RIFANNO LA FACCIA AL TERRITORIO. RESTANO SERI DUBBI E QUALCHE CERTEZZA SUL FUTURO. LEGGI QUI IL NOSTRO PENSIERO E IL DETTAGLIO DEGLI INTERVENTI - - -
                                                                                                                                - - - SI AVVICINA ALLA TERRA LA COMETA DI NEANDERTHAL, QUI TI SPIEGHIAMO COME E QUANDO VEDERLA    

:: ARCHIVIO MULTIMEDIALE ::

 

 

 

Ischia, Gennaio 2023:
DINT' 'A NUTTATA, la poesia di Valentino Federico dedicata alla frana di Casamicciola


Napoli, 17 Gennaio 2023: crollo impalcatura in Via Aniello Falcone
In una giornata di vento molto forte con raffiche fino a 60km/h crolla una impalcatura di strutture metalliche montata su un edificio di Via Aniello Falcone a Napoli. Come si vede e si ascolta nei video girati da cittadini sul posto è solo per un puro caso fortuito che non si sono registrate vittime, atteso che pedoni e veicoli sono transitati fino all'istante stesso dello schianto.
 


26 Novembre 2022: colata di fango e detriti a Casamicciola
(sezione in aggiornamento)
Premessa:

L'alluvione di Ischia del 2022 è stato un evento calamitoso abbattutosi sull'isola la mattina del 26 novembre 2022, colpendo in particolare modo il comune di Casamicciola Terme, provocando 12 vittime, 5 feriti, 230 persone sfollate e 30 abitazioni colpite. È stato il secondo disastro naturale in Italia manifestatosi nell'autunno 2022, dopo che 12 persone hanno perso la vita nell'alluvione delle Marche del 2022 nel mese di settembre.

L'area ha già registrato numerosi eventi naturali violenti in passato (per esempio un terremoto nel 2017 e 72 frane registrate tra il 2018 e il 2021), causando sull'Isola oltre 30 morti dal 1910.

A seguito di sopralluoghi di personale tecnico qualificato si è constatato che la colata di fango e detriti ha avuto origine all'incirca a 600 metri di quota sul versante nord del Monte Epomeo percorrendo l'alveo di uno dei valloni che confluiscono in parte verso Casamicciola Terme ed in parte verso Lacco Ameno.
Il Centro Funzionale Multirischi della Protezione Civile della Regione Campania ha pubblicato il rapporto sull'evento che è disponibile qui in formato PDF; nel documento si comunicano anche i dati pluviometrici che hanno innescato il debris flow.

Abbiamo dedicato una pagina all'evento dove è possibile trovare tuttala documentazione cliccando QUI

  Video con visione dall'alto del punto di innesco e del flusso fino alla zona del Celario


Ischia, Spiaggia dei Maronti:
Le fumarole  sott'acqua, il respiro del vulcano


11 Novembre 2009: colata di fango e detriti a Casamicciola

Abbiamo dedicato una pagina all'evento dove è possibile trovare tuttala documentazione cliccando QUI
  • 16 Novembre 2009: Speciale dedicato alla colata di fango di Casamicciola
  • 31 Gennaio 2010: Speciale dedicato allo studio dell'acqua alta a Ischia
    (entrambi i documenti sono agli atti di Tele Ischia)



Febbraio 2010: Ischia Porto, acqua alta sulla Riva Destra.
Il fenomeno dell'acqua alta, già noto ad Ischia, si presenta negli ultimi anni con maggior frequenza ed ampiezza.

Le zone colpite sono sostanzialmente l'area portuale di Ischia (Riva Destra, Via Iasolino e limitatamente la Banchina Olimpica) e la Piazzetta Aragonese ad Ischia Ponte. 

A partire dal mese di Dicembre 2009 si costituisce un gruppo di studio promosso e coordinato dal Prof. Franco Ortolani - Ordinario di Geologia presso l'Università di Napoli Federico II - dal Signor Umberto Spurio - Perito Informatico titolare della stazione di Ischia Meteo - dall'Ing. Alberto Fortelli - esperto di meteorologia - e dalla Dott.ssa Silvana Pagliuca - ricercatrice presso il CNR.

I risultati delle ricerche sono disponibili su questo sito alla voce "studio sull'acqua alta". 


1 -2 Gennaio 2010: Tempesta su Ischia

Il 31 dicembre 2009 sul Golfo di Napoli c'è alta pressione, calma di vento, mare poco mosso ed è una bella giornata di sole. Dalla notte dello stesso giorno inizia a soffiare un forte vento da sud-ovest, che ruoterà ad ovest e poi a nord-ovest, correnti d'aria che cresceranno di forza il giorno 2 gennaio con raffiche che raggiungeranno i 90 km orari. La causa scatenante di questa violenta tempesta è stato lo scontro tra grandi masse di aria calda, localizzate nell'area tirrenica meridionale, in particolare tra Sicilia e Sardegna, e grandi masse di aria gelida localizzate sul nord Italia. Il giorno 1 ed il giorno 2 la tempesta si abbatte dunque su tutto il Mar Tirreno flagellando coste e zone interne, intere spiagge vengono inghiottite dalla furia delle onde che raggiungono anche i 6 metri di altezza. Piazzetta Aragonese, sul mare di Ischia Ponte, è invasa da onde vive alte un metro che si riversano per le stradine contigue; nel Porto d'Ischia entra una massa d'acqua così prepotente che le bitte sulla Rive Droite sono quasi del tutto sommerse dal mare; sul litorale di Forio, nei pressi degli Scogli Innamorati, si abbattono le onde più potenti per oltre 36 ore scavando una caverna sotto la strada costiera che viene chiusa al traffico. Nel Golfo di Napoli i collegamenti di traghetti e aliscafi sono interrotti e migliaia di turisti giunti per le vacanze di Natale restano bloccati. Tutto l'evento sull'isola d'Ischia è stato monitorato dai sensori della stazione meteo amatoriale di IschiaMeteo.com; sul sito web della stazione e su un mega schermo nella piazza più centrale di Ischia viene emesso già il 31 dicembre un avviso di burrasca diretto a turisti e residenti, quando le condizioni meravigliose non lasciavano intuire quello che sarebbe accaduto da lì a poche ore.
Eppure, nonostante tutto, un evento meteo più potente è stato registrato nell'anno 1998.


14 Gennaio 2009: Mareggiata ad Ischia Ponte  


10 gennaio 2010: Acqua alta a Ischia Ponte

 



Novembre 2009: acqua alta sulla Riva Destra del Porto d'Ischia


22 Novembre 2008: mareggiata con acqua alta a Ischia Ponte


28 novembre 2008: tempesta su Ischia, video con mareggiata a Forio


28 e 29 dicembre 1999: forte tempesta, acqua alta ed onde invadono Ischia Ponte, evento meteo più potente da quel giorno ad oggi


Settembre 2007: diluvio in Fondo Bosso e Via Leonardo Mazzella




 Vai a inizio pagina  Torna a inizio pagina

Situazione e Previsioni
Webcam
Carte e modelli
Il clima di Ischia
Ischia Bella
Alluvioni ad Ischia

Comportamenti
Testimonianze
Archivio multimediale
Mettere in sicurezza
Comunicati
Esclusione responsabilità
Contattaci


:: ISCHIA METEO FORNISCE DATI METEO E PREVISIONI PER L'ISOLA D'ISCHIA ::
Non basare alcuna importante decisione su questo o altro servizio meteo da Internet 
 e contatta le Autorità in presenza di violenti fenomeni atmosferici.
In caso di guasto al nostro impianto o agli impianti delle stazioni pubblicate su Ischiameteo o per problemi sulla rete Internet,  i dati meteo non potranno essere pubblicati.

Ischia Meteo® www.ischiameteo.com é una realizzazione di Umberto Spurio

Ultimo aggiornamento: 25/01/2023 - Abilitare Javascript - Risoluzione consigliata 1280x760

 

seo for beginners Rete MNW - Epson Meteo